ll deposito costiero è un deposito doganale specializzato nel ricevimento, nello stoccaggio e nella rispedizione via strada, ferrovia e mare di prodotti chimici e petrolchimici.

Il collegamento diretto con la banchina ove sbarcano le navi (Porto Petroli di Genova), il raccordo ferroviario interno (linea Genova-Ventimiglia), la vicinanza all’autostrada (A10 – uscita Genova Pegli) e una gamma di serbatoi di diverse capacità e diversi punti di carico per le autobotti sono le caratteristiche distintive e strategiche del deposito.

  • attilio carmagnani deposito genova
Come operiamo

La ricezione dei prodotti avviene principalmente via mare, sugli accosti della banchina occidentale della Porto Petroli di Genova S.p.A., collegati al deposito attraverso tre oleodotti.

Generalmente il prodotto viene poi rispedito via terra, mediante autocisterne e ferro cisterne (soluzione, quest’ultima, maggiormente sostenibile perché permette una consistente riduzione della movimentazione su strada via autobotte), per raggiungere le industrie del Nord Italia e del Centro Europa.

Serbatoi

Il deposito costiero si estende su una superficie di circa 30.000 metri quadri e comprende un insieme di 31 serbatoi interrati o semi-interrati per una capacità complessiva di 26.840 metri cubi, così distribuiti:

5 serbatoi da 3.000 metri cubi
4 serbatoi da 1.000 metri cubi
6 serbatoi da 700 metri cubi
2 serbatoi da 400 metri cubi
6 serbatoi da 300 metri cubi
8 serbatoi da 130 metri cubi

Banchina

Il terminal a cui attraccano le navi è la banchina occidentale del Porto Petroli di Genova ed è collegata al nostro deposito tramite un oleodotto in acciaio inossidabile.

La banchina di attracco dispone di un accosto con le seguenti caratteristiche:

Accosto West 3

Type of berth finger

Tipo di accosto laterale

Lato dritta

Max Prof. 10,80 mt

Max Lungh. 280 mt

Max Largh. Nessun limite

Max Tsl Nessun limite

Linee 1x 6″-2x 8″

Manichette di carico 6″

Max rata di carico 100-250 mc/hr

Rata di scarico 250-450 mc/hr

Pressione da mantenere al manifold 6,5-7 bars

Note: Le navi devono avere la zavorra segregata.

Le navi dotate di IGS (Inert Gas Sistem) devono obbligatoriamente utilizzarlo, in quanto è consentito ormeggiare solamente se tutte le cisterne sono inertizzate e/o in gas-free.

In caso di discarica l’inertizzazione deve essere mantenuta durante tutte le operazioni.

In caso di caricazione, le cisterne da utilizzare possono essere in gas-freeper l’ispezione all’interno da parte del perito al carico, ma dovranno essere inertizzare prima di procedere alla caricazione.

La nave, al fine di consentire la connessione della manichetta, deve essere dotata, in prossimità dei manifold, di un bigo con capacità di sollevamento di almeno 3 tonnellate.

Orari e modalità

Accettiamo navi 365 giorni l’anno.

Per motivi di sicurezza le navi con prodotti infiammabili oltre le 1.600 tonnellate hanno accesso all’ormeggio solo nelle ore diurne, una volta ormeggiate possono continuare le operazioni di scarico anche durante la notte. Le altre navi hanno accesso all’ormeggio sia di giorno che di notte.

La caricazione di autobotti e vagoni avviene nei giorni feriali dalle ore 8:00 alle 15:30, salvo diversi accordi.

Le operazioni doganali sono svolte dallo spedizioniere Giacomo M. Puppo S.r.l. che ha sede permanente presso il nostro deposito.